ely milano sculptures

 

about

Testo in italiano a seguire.

The collection of sculptures, in dark, rusty metallic structures and colorful crystal drops, by artist Ely Milano, is freely inspired by nature. She explores the concepts of asymmetry and balance through the exchange between opposite elements: full and void, transparency and opacity, old and new, gravity and suspension.

 

Metal is corroded by time and natural elements, while crystal drops are shiny and clear, as if they were new. In fact, the iron, even if eroded, is relatively new, while the drops are the ancient part in the composition because they come from old chandeliers, so this optical illusion is an element that the artist uses with irony to fool the viewer and to challenge our perception.

 

The creative process takes its inspiration from lighting design, from lamps and antique chandeliers, but in her creations light is eliminated, in order to focus on the interplay between the elements iron and glass. Void is the final and essential compositional element in the sculpture because, even if intangible, it contributes to the balance between the empty spaces left by the shape of the structure and the asymmetrical placement of the crystal drops.

 

Her sculptures are one of a kind. Each element in metal (wrought iron, brass, copper, tin etc) and in crystal was found in antique markets, artisan workshops and garage sales from all over the world, from Italy to Brazil, from New York to Marrakesh.

 

Each step needs a thorough study, from the choice of the single components to their three-dimensional assembly to the final positioning on a surface, where the orientation of the structure is twisted completely so that its original function becomes unrecognizable and our perception is challenged once more.

The artist also makes colorful, asymmetrical jewelry with the same philosophy as her sculptures:

elymilano.com

             is her logo and represents her signature, ely, in one fluid line.

Le sculture di Ely Milano, composte da strutture metalliche e gocce di cristallo, sono liberamente ispirate alla natura, e sono rappresentate in una sorta di stilizzazione plastica, in cui prevale l'asimmetria e un equilibrio statico dato dai contrasti dei pieni e vuoti, delle trasparenze e opacità, dalla gravità e sospensione degli elementi, dei colori accesi e scintillanti delle gocce e dei toni scuri e metallici delle strutture su cui esse si appoggiano.

Nel processo creativo l'artista prende anche spunto dal  design, da chandelier e lumiere d'altri tempi ma nelle sue opere l'elemento luce viene volutamente eliminato, per far dialogare i soli due componenti ferro e vetro. Lo spazio vuoto è un terzo elemento essenziale a completamento delle sculture, perché, pur essendo intangibile, contribuisce alla creazione di equilibrio dato dai vuoti creati dalle forme delle strutture metalliche e dal posizionamento asimmetrico delle gocce.

Nelle composizioni l'artista gioca con ironia attraverso l'illusione data dall'accostamento dei due materiali: il metallo è arrugginito, corroso dal tempo e dagli elementi naturali, le gocce di cristallo sono invece lucide e brillanti, come nuove. In realtà, mentre le strutture metalliche sono erose ma di fattura relativamente recente, le gocce sono più antiche perché vengono da lampadari dell'inizio del XX secolo.

 

La ricerca dei materiali è un segno distintivo del suo lavoro; sia i componenti delle opere in metallo (ferro battuto in primis, ottone, rame, latta, lamine di ferro) sia le gocce di cristallo provengono da mercatini dell'antiquariato e botteghe di tutto il mondo, dall'Italia al Brasile passando per New York e Marrakech. Le sculture sono quindi pezzi unici.

Ogni step creativo necessita di uno studio accurato, dalla scelta dei singoli componenti, al loro assemblaggio sospeso sulla struttura tridimensionale al posizionamento della scultura finita su una superficie verticale o orizzontale. La nostra percezione viene nuovamente messa alla prova per la scelta dell'artista di stravolgere la funzione originale delle strutture metalliche, capovolgendole o appendendole su superfici diverse da quelle per cui sono state designate, in modo da renderne irriconoscibile l'uso originario.

L'artista crea anche gioielli  in metalli preziosi e pietre colorate seguendo la stessa filosofia che ha adottato per le sculture:

elymilano.com

             è il suo logo e rappresenta la sua firma, ely, in un'unica linea fluida.

The Making of

    contact

    logo ely.jpg
     

    © 2023 by Urban Artist. Proudly created with Wix.com

    This site was designed with the
    .com
    website builder. Create your website today.
    Start Now